Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Maecenas ut arcu sem, at porta elit. Phasellus molestie facilisis sem, eget interdum justo ultrices ut. Maecenas rhoncus condimentum condimentum. Proin volutpat facilisis erat, a semper est pharetra dictum. Donec dictum vestibulum ligula, in feugiat orci vulputate nec.

Perchè scegliere la tecnologia Led?

In virtù del risparmio energetico conseguito, il costo medio di una lampada LED accesa per circa 8 ore al giorno viene ammortizzato nel giro di 3 mesi. Inoltre, la vita media di una lampada a LED (dai 15 ai 20 anni) è almeno doppia rispetto ad una tradizionale lampada a basso consumo.

Attraverso questi due esempi di tabelle comparative, dove la prima prende in esame la resa luminosa, mentre la seconda i costi di efficienza energetica su 30 lampade (1600 lumen) accese per 8 ore al giorno nell’arco di un anno, possiamo meglio capire il grande vantaggio che si ha con l’acquisto di lampade LED.

 

Tabella LED - AZIENDALE - PERCHE' SCEGLIERE LA TECNOLOGIA LED (2) (2)

Auto elettriche

Se fino a pochi anni fa l’idea dell’auto elettrica era vista come una soluzione futuristica, oggi sta diventando sempre di più una realtà in continua crescita, dovuta ai miglioramenti tecnologici e al calo dei prezzi.

In un periodo di crisi economica così forte, avere un’auto elettrica può rappresentare un investimento vincente, che va dal risparmio energetico, alla riduzione dei costi della gestione e manutenzione del veicolo (polizza assicurativa e bollo compreso).

I veicoli elettrici, costituiscono il futuro della mobilità, offrendo immensi vantaggi, non solo per quanto riguarda il rispetto ambientale, ma anche per le nostre tasche.

 

Vantaggi

Il funzionamento del motore è più semplice, silenzioso e pulito di quelli tradizionali, e i costi di gestione e manutenzione sono notevolmente ridotti non essendoci parti soggette ad usura.

Le auto elettriche, risultano particolarmente economiche nei consumi rispetto alle vetture di tipo tradizionale. Il motore elettrico è quasi 4 volte più efficiente di un normale motore a combustione interna; inoltre, se il veicolo è fermo (momenti di “start e stop”) non consuma.

I costi di ricarica si aggirano attorno ai 3 euro ogni 100 km percorsi.

La polizza assicurativa per un’automobile elettrica costa fino al 50% in meno e per i primi 5 anni il veicolo è esente dal pagamento della tassa di proprietà (bollo).

Alcune amministrazioni comunali permettono il libero accesso alle zone a traffico limitato (ZTL), di posteggiare gratuitamente in parcheggi a pagamento e di circolare in corsie preferenziali.

 

Prestazioni ed efficienza

Dal punto di vista delle prestazioni il motore elettrico non ha nulla da invidiare a quello convenzionale. La propulsione elettrica ha un’efficienza energetica enormemente superiore a quella dei veicoli diesel o a benzina.

 

Veicoli elettrici Tazzaritazzari

Energy Partner è rivenditore autorizzato Tazzari.

La Tazzari è autovettura elettrica, concepita, progettata e prodotta interamente in Italia.

Vieni a conoscerla e provarla nella nostra sede!

Com’è fatto un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è sistema costituito essenzialmente dall’assemblaggio di più moduli fotovoltaici, i quali sfruttano l’energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico.

 

Moduli fotovoltaici

I moduli fotovoltaici, o comunemente chiamati pannelli solari, sono dei dispositivi composti da celle fotovoltaiche in grado di convertire l’energia del sole in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico (trasducono in elettricità l’energia solare incidente grazie a una lamina di materiale semiconduttore, in generale il silicio) . Tra le tipologia costruttive di moduli più comuni, abbiamo: silicio monocristallino, silicio policristallino, silicio amorfo.

 

Inverter

L’inverter ha il compito di trasformare la corrente continua (DC) prodotta dai pannelli solari in corrente alternata (AC) per poterla utilizzare dalle utenze ed immetterla, in caso di impianto grid-connected, nella rete elettrica nazionale.

 

Quadri elettrici

I quadri elettrici permettono il corretto funzionamento e la precisa protezione a tutto il sistema fotovoltaico (dispositivo di interfaccia e sezionatori).

 

Contatori

I contatori hanno il compito di misurare l’energia prelevata dalla rete e l’energia immessa in rete che verrà poi monetizzata (convenzione Scambio sul Posto o Ritiro Dedicato).

Com’è fatto un impianto fotovoltaico

Un impianto fotovoltaico è un sistema costituito essenzialmente dall’assemblaggio di più moduli fotovoltaici, i quali sfruttano l’energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico.
Gli impianti fotovoltaici sono generalmente suddivisi in impianti “grid-connect” e impianti “ad isola”.
I primi sono tutti quegli impianti connessi ad una rete elettrica di distribuzione; mentre gli impianti “ad isola” (detti anche “stand-alone”) non sono connessi ad alcuna rete di distribuzione, per cui sfruttano direttamente sul posto l’energia elettrica prodotta e accumulata in un accumulatore di energia (batterie).

 

Moduli fotovoltaici

I moduli fotovoltaici, o comunemente chiamati pannelli solari, sono dei dispositivi composti da celle fotovoltaiche in grado di convertire l’energia del sole in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico (traducono in elettricità l’energia solare incidente grazie a una lamina di materiale semiconduttore, in generale il silicio) . Tra le tipologia costruttive di moduli più comuni, abbiamo: silicio monocristallino, silicio policristallino, silicio amorfo.

 

Inverter

L’inverter ha il compito di trasformare la corrente continua (DC) prodotta dai pannelli solari in corrente alternata (AC) per poterla utilizzare dalle utenze ed immetterla, in caso di impianto grid-connected, nella rete elettrica nazionale.

 

Quadri elettrici

I quadri elettrici permettono il corretto funzionamento e la precisa protezione a tutto il sistema fotovoltaico (dispositivo di interfaccia e sezionatori).

 

Contatori

Negli impianti fotovoltaici grid-connected i contatori hanno il compito di misurare l’energia prelevata dalla rete e quella immessa in rete (surplus energetico pagato dal GSE – convenzione Scambio sul Posto).

 

Batterie

Ad oggi utilizzate esclusivamente negli impianti stand-alone, cioè non connessi alla rete, hanno il compito ti accumulare e conservare la carica elettrica fornita dai moduli fotovoltaici e permetterne il rilascio nei momenti di bisogno.

Detrazione fiscale 50%

Negli incentivi del Governo per il risparmio energetico, rientra a pieno titolo anche l’acquisto di  stufe e caldaie a pellet o a legna (Decreto Legge 22/06/12 n.83).

Con la detrazione fiscale del 50% Irpef, si potrà recuperare, in denuncia dei redditi, la metà dell’importo pagato. Il recupero, per una durata di 10 anni, spetta fino a un importo massimo non superiore a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

La detrazione al 50% è prorogata fino al 31 dicembre 2014.

Per poter beneficiare della detrazione è necessario essere proprietari o titolari di altro diritto reale sull’unità abitativa oggetto di intervento e cioè:

  • proprietari o nudi proprietari
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • locatari o comodatari
  • soci di cooperative divise e indivise
  • soci delle società semplici
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce.

Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture. In questo caso, ferme restando le altre condizioni, la detrazione spetta anche se le abilitazioni comunali sono intestate al proprietario dell’immobile e non al familiare che usufruisce della detrazione.

Perchè scegliere la tecnologia Led?

In virtù del risparmio energetico conseguito, il costo medio di una lampada LED accesa per circa 4 ore al giorno viene ammortizzato nel giro di 6 mesi. Inoltre, la vita media di una lampada a LED  (dai 15 ai 20 anni) è almeno doppia rispetto ad una tradizionale lampada a basso consumo.

Attraverso questi due esempi di tabelle comparative, dove la prima prende in esame la resa luminosa, mentre la seconda i costi di efficienza energetica su 5 lampade (1100 lumen) accese per 3 ore al giorno nell’arco di un anno, possiamo meglio capire il grande vantaggio che si ha con l’acquisto di lampade LED.

TABELLA LED RESIDENZIALE- orizzontale

Fotovoltaico

Inizia a risparmiare con Energy Partner

Proteggi il tuo business dall’aumento dell’energia elettricità, ci prenderemo cura di ogni fase del processo: dall’ingegneria, al finanziamento, i permessi e le pratiche amministrative, l’installazione e il monitoraggio continuo delle prestazioni del tuo impianto fotovoltaico.

 

Ritorno dell’investimento finanziario

L’installazione di un impianto fotovoltaico ben progettato ti permetterà di ridurre al minimo gli importi delle tue bollette e il beneficio economico dell’autoconsumo aumenterà sempre di più per effetto dell’innalzamento inflazionistico del costo dell’energia. Grazie al risparmio energetico, alla monetizzazione dell’energia in surplus ceduta alla rete (convenzione di scambio sul posto o ritiro dedicato) e alla detrazione fiscale del 50% o ammortamento fiscale (deducibilità), potrai ripagare l’investimento in pochissimi anni, per poi andare a ricevere entrate costanti nei successivi anni di vita dell’impianto.

 

Agenzie delle Dogane

Tutti gli impianti fotovoltaici di potenza superiore a 20 kW devono trasmettere in via esclusivamente telematica la dichiarazione annuale all’Agenzia delle Dogane.
A questo ci pensiamo noi, contattaci!

 

Soluzioni personalizzate

Il nostro personale esperto di progettazione deciderà insieme a te e ti consiglierà la miglior soluzione per soddisfare i tuoi bisogni energetici, ottenendo il massimo risparmio dal tuo impianto fotovoltaico.

Energy Partner ti consentirà di monitorare e ottimizzare costantemente la produzione di energia grazie ad innovativi sistemi di controllo, ed assicurarti quindi un impianto sempre controllato e con ottime prestazioni.

Offriamo:

  • coperture assicurative che ti proteggeranno da danni e furti;
  • garanzie sull’installazione, produzione e qualità dei materiali;
  • soluzioni personalizzate di finanziamento in accordo alle tue esigenze, grazie alle convenzioni in essere con le principali Società di Credito al consumo e alle Aziende.

 
Energy Partner collabora con le più importanti Aziende del settore fotovoltaico, tra le quali: Sunpower, Yingli Solar, Fronius, Schletter ed Enerpoint.

Impianto Solare Termico

L’impianto solare termico è un dispositivo che permette di trasformare direttamente l’energia solare in energia termica, senza nessuna emissione inquinante. L’energia termica può essere utilizzata per:

  1. produzione di acqua calda sanitaria ad uso domestico e nel terziario (alberghi, palestre, uffici, ecc.);
  2. il riscaldamento degli ambienti;
  3. il riscaldamento delle piscine (coperte e scoperte);
  4. riscaldamento dell’acqua per processi industriali (settori alimentare, tessile, etc.) a bassa temperatura;

 

Risparmio e detrazione

Un impianto solare termico permette di risparmiare sulle bollette elettriche e/o del gas con tempi di rientro dall’investimento molto vantaggiosi. Il recupero della spesa varia di solito dai 5 anni agli 8 anni; i tempi che si riducono notevolmente se si usufruisce della detrazione fiscale Irpef al 65% per interventi di riqualificazione energetica o incentivi del conto termico.

 

Durata e manutenzione

Un impianto solare termico correttamente dimensionato, installato e gestito può tranquillamente superare i 20/25 anni. I costi di manutenzione variano in base ai sistemi installati: i sistemi a circolazione naturale richiedono una manutenzione specializzata meno frequente rispetto a quelli con circolazione forzata dove è consigliato un controllo da parte di un tecnico ogni 5 anni circa.

 

Composizione e funzionamento

Un impianto solare termico è composto da uno o più pannelli (o collettori) che ricevono l’energia solare, da uno scambiatore dove circola il fluido utilizzato per trasferire l’energia termica al serbatoio di accumulo dell’acqua ed immagazzinarla.

E’ importante distinguere i due tipi di circolazione:

  • a circolazione naturale (serbatoio sopra i pannelli):

Impianto solare termico - Circolazione naturalenon necessita di sistemi meccanici né centraline, in quanto si basano sul principio che il fluido dello scambiatore, riscaldato dal sole, diminuisce la sua densità e di conseguenza il suo peso, tendendo a salire verso l’alto dove è collocato il serbatoio di accumulo dell’acqua per cedere il calore assorbito dal sole. Una volta che il fluido si è raffreddato trasferendo tutto il suo calore all’acqua del serbatoio, scende di nuovo nel pannello e ricomincia il ciclo.
Sono impianti di piccole dimensioni, di facile installazione ed economici. Una soluzione impiantistica interamente installata in esterno adatta per località non particolarmente rigide, oppure per utilizzo prevalentemente estivo.

  • a circolazione forzata (serbatoio posto sotto i pannelli, ad es. nel locale caldaia):

OLYMPUS DIGITAL CAMERAé una soluzione più indicata a località rigide, con un buon rendimento anche nei mesi invernali.
Il principio di funzionamento di un impianto a circolazione forzata differisce da quello a circolazione naturale per il fatto che il fluido dello scambiatore, scorre nel circuito ed arriva al serbatoio di accumulo dell’acqua grazie ad una pompa comandata da una centralina.
Tale soluzione, oltre ad avere un’ efficienza termica ben più elevata, garantisce anche una migliore integrazione architettonica e risultato estetico in quanto consente di collocare il serbatoio in un idoneo locale tecnico offrendo una minore dispersione termica durante la notte o in condizioni climatiche avverse.