Bicicletta a pedalata assistita

Che cos’è

La bicicletta a pedalata assistita (EPAC – Electric Pedal Assisted Cycle) è una bici alla cui azione propulsiva umana si aggiunge quella di un motore elettrico, permettendo quindi di pedalare ad un minimo sforzo, in maniera silenziosa e senza alcun tipo di emissione inquinante.

Il concetto di “pedalata assistita” deriva dal fatto che la biciletta non è spinta solo ed esclusivamente da un motore, come accade sui classici motorini elettrici o a combustione, ma l’energia prodotta dal motore elettrico va a “sommarsi ed integrarsi” con quella espressa dalla forza muscolare del ciclista, agevolando di gran lunga qualsiasi tracciato si voglia percorrere e assicurando con un autonomia di decine e decine di kilometri un grande aiuto alla pedalata.

 Bici elettrica donnaIn sostanza la bicicletta integra, ma non sostituisce del tutto, la forza umana. Per questo motivo essa rappresenta un ottimo ausilio alla mobilità di persone con ridotte capacità motorie o di chiunque volesse affrontare tragitti un poco più impegnativi rispetto alla norma impiegando comunque un mezzo economico, ecologico e che offre sempre la possibilità di pedalare facendo un corretto movimento fisico.

 

I nostri consigli

Prima dei procedere con l’eventuale acquisto, vi consigliamo di seguire alcuni semplici accorgimenti che vi consentiranno fare la giusta scelta, in particolare:

  • devi usare la bicicletta a pedalata assistita per percorrere lunghi tragitti? Controlla l’autonomia della bicicletta che vai ad acquistare, in base ai vari modelli potrai scegliere la migliore per le tue esigenze;
  • considera attentamente i percorsi che fai abitualmente: in salita l’assistenza alla pedalata deve essere maggiore e quindi di conseguenza la potenza del motore (tutte le nostre biciclette sono allestite con motore da 250 W, il massimo consentito per legge);
  • i modelli da uomo, con barra orizzontale, possono rendere necessaria una certa agilità per salire in sella;
  • la usi su fondi stradali sconnessi? I modelli ammortizzati possono prevenire guasti e garantire un notevole confort;
  • Bici elettrica camperhai bisogno di una bicicletta pieghevole? Se ad esempio sei un camperista o per motivi di ingombro necessiti di una bicicletta che occupi poco spazio, abbiamo un modello che fa per voi, in quanto pieghevole e facilmente trasportabile.

 

Come funziona

La bicicletta a pedalata assistita è dotata del cosiddetto “Pas System” (Pedal Assist System), ovverosia una centralina elettronica che aziona il motore elettrico quando viene rilevato il movimento dei pedali, per poi disattivare il motore di ausilio pochi istanti dopo che il conducente ferma la pedalata o aziona i freni.
Pedalare quindi risulta sempre necessario, altrimenti la bici si trasformerebbe in un vero e proprio veicolo a motore, che necessiterebbe di omologazione, immatricolazione, targa, assicurazione, indosso del casco e tutte le prescrizioni che il codice della strada prevede.
La velocità massima raggiungibile con l’aiuto del motore è di 25 km/h, mentre la potenza nominale continua massima è di 0,25 kW (250 W), progressivamente ridotta fino ad interrompersi quando il veicolo raggiunge la massima velocità ammissibile (25 km/h appunto). In alcuni modelli è persino possibile selezionare a proprio piacimento il coefficiente di ripartizione del lavoro fra motore e ciclista.
Le batterie sono comunemente al litio (36 V – 6/10 AH), però in alcuni velocipedi vengono utilizzate anche batterie più economiche, ma non per questo meno prestanti, come al piombo/acido o al piombo/gel.
Altro tipico vantaggio è la scarsa manutenzione richiesta, del tutto equiparabile a quella di una comune bici a pedali.

 

Autonomia

Tutte le nostre biciclette hanno una notevole autonomia e permettono, in base alla capacità di carica della batteria installata, di percorrere fino a 70 km con pedalata assistita, con un tempo di ricarica attraverso la rete elettrica che varia dalle 3 alle 5 ore, con un costo massimo di ricarica stimato intorno a 0,70 euro.
Naturalmente, il costo di ricarica è da considerarsi nullo qualora si disponesse di un impianto fotovoltaico.

 

Cosa prevede il Codice della Strada per le biciclette a pedalata assistita?

L’art.50 del Codice della Strada (modifica dell’art. 24/1 della legge 3.02.03 n.14) dice:
“I velocipedi sono i veicoli con due ruote o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare, per mezzo di pedali o di analoghi dispositivi, azionati dalle persone che si trovano sul veicolo; sono altresì considerati velocipedi le biciclette a pedalata assistita, dotate di un motore ausiliario elettrico avente potenza nominale continua massima di 0,25 KW (250W) la cui alimentazione è progressivamente ridotta ed infine interrotta quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima se il ciclista smette di pedalare.”
Tutti i prodotti in vendita nel nostro negozio soddisfano questa direttiva e sono considerati dal CdS a tutti gli effetti dei velocipedi, ovvero biciclette tradizionali.