Detrazione fiscale 50%

Negli incentivi del Governo per il risparmio energetico, rientra a pieno titolo anche l’acquisto di  stufe e caldaie a pellet o a legna (Decreto Legge 22/06/12 n.83).

Con la detrazione fiscale del 50% Irpef, si potrà recuperare, in denuncia dei redditi, la metà dell’importo pagato. Il recupero, per una durata di 10 anni, spetta fino a un importo massimo non superiore a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

La detrazione al 50% è prorogata fino al 31 dicembre 2014.

Per poter beneficiare della detrazione è necessario essere proprietari o titolari di altro diritto reale sull’unità abitativa oggetto di intervento e cioè:

  • proprietari o nudi proprietari
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • locatari o comodatari
  • soci di cooperative divise e indivise
  • soci delle società semplici
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce.

Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture. In questo caso, ferme restando le altre condizioni, la detrazione spetta anche se le abilitazioni comunali sono intestate al proprietario dell’immobile e non al familiare che usufruisce della detrazione.