Pompe di Calore

La pompa di calore è un apparato in grado di trasferire calore da un ambiente a temperatura più bassa ad un ambiente a temperatura più alta. Utilizza un circuito chiuso percorso da un fluido (frigorigeno)che a seconda delle condizioni di temperature e di pressione in cui si trova all’interno del circuito, assume lo stato liquido o di vapore.

 

Vantaggio e detrazione:

il vantaggio nell’uso della pompa di calore derivano dalla sua capacità di fornire più energia (calore) di quella elettrica impiegata per il suo funzionamento. Inoltre, anche per le pompe di calore, è possibile accedere ai benefici della detrazione fiscale Irpef del 65% per lavori riqualificazione energetica.

 

Funzionamento

II funzionamento si basa sul principio secondo il quale un  gas sottoposto a compressione (pompaggio) si riscalda.

A tale scopo il circuito è costituito da 4 fasi:

Compressione: nella fase della compressione il fluido frigorigeno, allo stato gassoso a bassa pressione, proveniente dall’evaporatore, viene portato ad alta pressione. In questa fase, il liquido, a causa della compressione, aumenta la sua temperatura.

Condensazione: il fluido frigorigeno, che si trova ad alta temperatura perchè proviene dal compressore, passa dallo stato gassoso a quello liquido, cedendo calore all’acqua dell’impianto di riscaldamento, condensandosi.

Espansione: il fluido frigorigeno che si trova allo stato liquido perché ha ceduto calore e si è condensato, passando attraverso una valvola di espansione, si espande riducendo così la propria temperatura.

Evaporazione: il fluido frigorigeno, in questa fase, assorbe calore dall’esterno ed evapora completamente.